Missione Cristiana 153

DONI dello SPIRITO

• DONI di GUARIGIONE •

Lo Spirito divino si posa su di noi per guidarci e trasformarci in uomini nuovi, nati dall’alto, spirituali, sapienti, energici, creativi, cioè portatori di vita.

Ogni dono, rivelazione o carisma spirituale è importante a secondo del bisogno di chi lo riceve.

1^ Corinzi 12:1-12

Circa i doni spirituali (pneumatikôn), fratelli, non voglio che siate nell’ignoranza.

2) Voi sapete che quando eravate pagani eravate trascinati dietro agli idoli muti secondo come vi si conduceva.

3) Perciò vi faccio sapere che nessuno, parlando per lo Spirito di Dio, dice:

«Yeshùa anatema!» e nessuno può dire: «Yeshùa Signore!» se non per lo Spirito Santo.

4) Ora vi è diversità di carismi (charismatôn), ma vi è un medesimo Spirito.

5) Vi è diversità di ministeri (diakoniôn), ma un medesimo Signore (Kurios).

6) Vi è varietà di operazioni, ma un medesimo Dio, il quale opera tutte le cose in tutti.

7) Ora a ciascuno è data la manifestazione dello Spirito per il bene comune.

8) Infatti, a uno è data, mediante lo Spirito, parola di sapienza; ad un altro parola di conoscenza, secondo il medesimo Spirito;

9) ad un altro, fede, mediante il medesimo Spirito; ad un altro, CARISMI  DONI di GUARIGIONE, per mezzo del medesimo Spirito;

10) ad un altro, potenza di operare miracoli; ad un altro, profezia; ad un altro, il discernimento degli spiriti; ad un altro, diversità di lingue, ad un altro, l’interpretazione delle lingue;

11) ma tutte queste cose le opera quell’unico e medesimo Spirito divino, distribuendo i doni a ciascuno in particolare come vuole.

12) Poiché, come il corpo è uno ed ha molte membra, e tutte le membra del corpo, benché  siano molte, formano un solo corpo, così è anche il Messia ↔ il Cristo.

In sintesi è la capacità data dallo Spirito divino ad ogni credente come membro del Corpo di Cristo di SERVIRE.

I ministeri domata sono cinque e lavorano insieme ai diaconi e le madri di Israele.

I carismi o doni elencati sono nove ed operano insieme ad i doni di assistenza, di governo e di liberalità.

Ne troviamo anche altri che approfondiremo più avanti.

Sappiamo che senza l’iniziativa dello Spirito di Dio noi non possiamo fare niente, perché è lo Spirito divino la fonte della vita, noi diventiamo il canale attraverso il quale può fluire e rivelarsi.

Perciò non dimentichiamo che ogni figlio di Dio può, anzi dovrebbe manifestare i doni dello Spirito divino, ma purtroppo il peccato ed il contesto di incredulità dove viviamo limitano spesso questo meraviglioso flusso spirituale.

Questo dimostra che nessuno nel Corpo di Cristo è esentato dal servizio, dobbiamo stare attenti a non rimanere paralizzati oppure a trasformarci in parassiti, che all’interno del Corpo pretendono di avere ma non amano dare.

Matteo 13:58

E Yeshùa non fece lì molte opere potenti a causa della loro incredulità.

In area pentecostale odierna si denota una forte carenza dei doni di potenza, in contrapposizione all’abbondanza manifestata dalla chiesa primitiva descritta nel libro degli ATTI.

È evidente un desiderio pressante di vedere il Braccio di Dio in azione più che cercare il Suo cuore.

Forse, se cercassimo più la comunione con Lui allora troveremmo anche il Suo braccio!

Se i doni di potenza sono rari o assenti in alcune epoche, come la nostra, è probabile che la causa sia l’INCREDULITÀ?

Insieme alla DISUBBIDIENZA della Parola ↔ alla Torà?

E la nostra mancanza di SOTTOMISSIONE allo Spirito Santo?

Anziché ricercare la Sua VOLONTÀ?

Possiamo nasconderci dietro un dito e credere che in questo tempo, come in altri tempi Dio non voglia manifestare la Sua potenza.

MA NON È CREDIBILE!

Infatti è scritto:

Malachia 3:6

Io sono YHWH, non muto non cambio;

Ebrei 13:8

Yeshùa il Messia è lo stesso ieri, oggi ed in eterno.

Esodo 15:26

E disse YHWH: Se tu ascolterai attentamente la Parola Torà di YHWH il Tuo DIO, e farai ciò che è retto ai Suoi occhi e sarai ubbidiente ai Suoi precetti e fedele ai Suoi statuti, nessuna delle piaghe con le quali ho colpito l’Egitto ti toccherà, poiché io, YHWH, sono colui che ti dà la SALUTE.

Meditiamo sul dono di guarigione:

1^ Corinzi 12:9

ad un altro, fede, mediante il medesimo Spirito; a un altro, carismi di guarigione, per mezzo del medesimo Spirito;

Possiamo affermare con CERTEZZA che la potenza di DIO non ha né limiti, né tempo.

Come Cristiani spesso facciamo l’errore di mettere la nostra fiducia più nella medicina che nella potenza di Dio.

La guarigione si può ricevere sia attraverso la preghiera sia attraverso un donocarisma.

La Totale e completa liberazione da tutte le malattie comunque sarà solo dopo la nostra resurrezione.

Romani 8:23

Ma non solo, ma anche noi, proprio noi che abbiamo le primizie dello Spirito divino ugualmente gemiamo sospiriamo piangiamo in noi stessi aspettando ansiosamente l’adozione, la redenzione del nostro corpo.

Un cristiano in regola dovrebbe vivere la pienezza della sua vita, cioè fino a centoventi anni in forza e salute.

Deuteronomio 34:7

Or Mosè aveva centoventi anni quando morì; ma il suo occhio non si era velato la sua vista non si era indebolita la sua freschezza era venuta meno il suo vigore era venuto meno.

Ma non tutte le malattie o infermità sono il risultato di un peccato personale.

Giovanni 9:1-5

Yeshùa cambiando strada ha visto un uomo cieco dalla nascita.

2) Ed i Suoi discepoli Lo interrogarono dicendo:

«Maestro, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché nascesse cieco?»

3) Gesù ha risposto: «Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma perché si manifestasse in lui le opere di Dio.

4) È necessario che noi si compia le opere di Colui che Mi ha mandato finché è giorno!

Viene notte (intesa come oscurità della morte) quando nessuno è in grado di operare.

5) Qualora ogni volta nel caso in cui sia nel mondo, sono Luce del mondo».

Secondo la mentalità al tempo di Yeshùa, il non fare male significava fare bene, ma il Signore Yeshùa ha insegnato che non è sufficiente.

Giacomo 4:17

Chi dunque sa fare il bene e non lo fa, commette peccato.

1^ Pietro 3:8-12

Ed infine tutti concordi, compassionevoli, fraterni, misericordiosi, umili,

9) non rendendo male per male od oltraggio per oltraggio, ma al contrario benedicendo, perché a questo siete stati chiamati, affinché ereditiate la benedizione.

10) Infatti chi desidera esser soddisfatto della vita e conoscere giorni felici, faccia cessare la lingua dal dire male e le sue labbra dal parlare con inganno;

11) quindi si allontani dal male e faccia il bene, ricerchi la pace e la persegua;

12) perché gli occhi del SIGNORE sono sui giusti e i Suoi orecchi alle loro preghiere, ma il volto di SIGNORE è contro quelli che fanno il male».

Cosa ha fatto il Salvatore e Signore Yeshùa il Messia?

Atti 10:38

Yeshùa di Nazaret; come Dio lo ha unto di Spirito Santo e di potenza; com’egli è andato dappertutto facendo del bene e guarendo tutti quelli che erano sotto il potere del Diavolo, perché Dio era con Lui.

Isaia 53:5

Ed Egli è stato colpito per le nostre colpe, abbattuto per i nostri peccati; il castigo su di Lui è shalom per noi, e la Sua ferita guarigione per noi.

1^ Pietro 2:24

Egli stesso che ha portato i nostri peccati nel Suo corpo sul legno, affinché morti ai peccati vivessimo per la Giustizia ↔ Salvezza, guariti per la Sua lividura segno ferita dei colpi.

Cosa dobbiamo fare noi per amore del Salvatore e Signore Yeshùa il Messia?

Parlare di Lui, la Parola che si è fatta carne  la Torà, l’unica capace di liberarci e portarci alla salvezza, alla guarigione e mantenerci nella salute, confessare i nostri peccati e pregare gli uni per gli altri.

2^ Timoteo 3:16-17

Tutta la Scrittura è divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia nella salvezza,

17) affinché l’uomo di Dio sia completo, pienamente fornito per ogni buona opera.

2^ Timoteo 4:1-2

Ti scongiuro dunque davanti a Dio e al Signore Yeshùa il Messia, che ha da giudicare i vivi e i morti, nella sua apparizione e nel suo regno:

2) predica la parola, insisti a tempo e fuor di tempo, riprendi, rimprovera, esorta con ogni pazienza e dottrina.

Marco 16:15-18

Poi disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo ad ogni creatura;

16) chi avrà creduto e sarà stato battezzato, sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato.

17) Questi sono i segni che accompagneranno quelli che hanno creduto: nel mio nome scacceranno i demoni, parleranno in nuove lingue;

18) prenderanno in mano dei serpenti, anche se berranno qualche veleno, non avranno alcun male; imporranno le mani agli ammalati e questi guariranno.

Giacomo 5:16

Confessate i vostri falli peccati gli uni agli altri e pregate gli uni per gli altri, affinché siate guariti; molto può la preghiera del giusto, fatta con efficacia.

Matteo 28:20

insegnando loro di osservare di mettere in pratica tutte le cose che io vi ho comandato.

Or ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine dell’età presente.

Impariamo dal nostro Signore

«Yeshùa il Messia di Nazareth»

«a servire nei CARISMI e nelle VOCAZIONI di DIO»

Questa meditazione è stato fatta al meglio della mia conoscenza attuale della Parola di Dio, perciò può essere soggetta a modifiche.

« INVITO INVITO »

A tutti i credenti che hanno il desiderio di conoscere il modello della:

«Chiesa originale di Yeshùa il Messia, nata a Gerusalemme»

vista dallo studio su: «Atti 2:41-47» consultatelo insieme agli approfondimenti, informatevi, fate domande direttamente sulle pagine stesse del sito, chiedete, commentate, sarà un conoscersi passo→ passo→ verso la vera Chiesa, aspettiamo il vostro contributo.


«inviateci una e-mail ed entrate in contatto con noi»


Che la grazia del Signor nostro Yeshùa il Messia (Gesù Cristo) sia con tutti noi.

Torna a:

• Il REGNO di DIO •

Torna a:

• I DONI dello SPIRITO •

«Regole per chi Commenta»

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *